NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

La Procuratoria di San Marco vince il Premio Torta 2021 per il restauro architettonico

Alla Procuratoria di San Marco il XXXVI Premio “Pietro Torta” per il restauro architettonico.
Menzioni d’onore a Venice Gardens Foundation per il restauro dei Giardini Reali di San Marco.

Con una cerimonia tenutasi sabato 13 novembre 2021 nell’Aula Magna dell’Ateneo Veneto di Venezia, è stato assegnato il XXXVI Premio “Pietro Torta” per il restauro architettonico della Città Metropolitana di Venezia: la Commissione giudicatrice ha deliberato all’unanimità di assegnare il riconoscimento per l’anno 2021 alla Procuratoria di San Marco per la vastità, la complessità e la qualità degli interventi dedicati alla conservazione della Basilica di San Marco, consegnando la medaglia d’argento (opera dell’artista Gianni Aricò) al Primo Procuratore di San Marco Carlo Alberto Tesserin.

Il Premio “Pietro Torta” viene assegnato da Ateneo Veneto con l’Ordine degli Ingegneri della Città Metropolitana di Venezia e il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia a personalità italiane o straniere che si siano particolarmente distinte nel promuovere, progettare, dirigere o realizzare opere di restauro nell’ambito della Città Metropolitana di Venezia.

Quest’anno all’attenzione della Commissione si è posta subito la questione della salvaguardia del patrimonio architettonico e artistico di Venezia dopo le acque alte eccezionali del novembre 2019. In maniera particolare si è preso in considerazione il lavoro svolto incessantemente dalla Procuratoria di San Marco per il mantenimento della Basilica di San Marco, edificio sacro di eccellenza mondiale, emblema della città di Venezia e vero e proprio laboratorio di scienza del restauro nel senso più alto del termine.

Come si legge nella motivazione:
“In forza della responsabilità attribuitale e in condizioni ambientali fattesi sempre più difficili per l’ubicazione nell’insula più bassa di Venezia e per il vertiginoso aumento del turismo di massa, la Procuratoria sviluppa con esemplare tenacia, altissima competenza e costante innovazione una continua azione di monitoraggio, di studio, di progettazione ed esecuzione, di documentazione e divulgazione, affrontando svariatissime criticità al più alto livello tecnico, all’interno di una visione organica del complesso monumentale.
Grazie alle sue qualificate maestranze interne, continuamente formate sui saperi della tradizione e aggiornate sulla più recente ricerca, e grazie ad apporti esterni di altissima specializzazione, la Procuratoria garantisce la trasmissione dei valori religiosi, culturali e artistici rappresentati dalla Basilica marciana e, al tempo stesso, ne assicura la fruizione”.

Ad accogliere gli ospiti nell’Aula Magna dell’Ateneo Veneto di Venezia è stato il Presidente Gianpaolo Scarante assieme al Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Città Metropolitana di Venezia Mariano Carraro, al Presidente del Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia Sandro Boato e alla Presidente della Commissione del Premio Torta 2021 Paola Marini.
Tra le autorità presenti anche l’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto in rappresentanza del Comune di Venezia.

Alla cerimonia è intervenuto anche Sua Eccellenza il Patriarca di Venezia, Monsignor Francesco Moraglia che ha ringraziato il Primo Procuratore, il Proto di San Marco, il personale e le maestranze tutte per “il lavoro prezioso che la Procuratoria di San Marco svolge e che rientra nella prospettiva di dare nuova vitalità alla Basilica e all’intera città di cui proprio la Basilica è il cuore e il simbolo. Il lavoro della Procuratoria di San Marco è essenziale per continuare a raccontare a tutti che Venezia, iniziando dalla sua “Basilica d’oro”, è viva e intende ripartire ricostruendosi come civitas dai valori antichi, declinati secondo il nostro tempo.”

La medaglia del Premio Torta 2021 è stata quindi consegnata dalla Presidente Paola Marini al Primo Procuratore di San Marco Tesserin che ha ricordato con commozione le fasi concitate nelle ore successive all’acqua granda del 12 novembre 2019, quando la mareggiata di 187 centimetri per la prima volta ebbe la capacità di divellere le finestre della cripta e a causa del vento alcune lastre di piombo caddero dalle cupole della Basilica.

Per l’edizione 2021 la Commissione ha voluto anche affiancare al Premio Torta per il miglior restauro eseguito nell’arco degli ultimi due anni, anche una Menzione d’onore per un interventi ritenuto meritevole di particolare attenzione tra quelli presi in esame.

La Menzione è stata assegnata alla Venice Gardens Foundation “per aver esteso l’azione di restauro al grande patrimonio dei giardini storici, a cominciare dai Giardini Reali di San Marco, recuperati all’ uso pubblico con competenza e passione, assumendosi altresì l’impegno ventennale della loro manutenzione, accompagnata da un’intensa attività di formazione, sensibilizzazione, valorizzazione, divulgazione.”

A ritirare la Menzione d’onore è stata la Presidente di Venice Gardens Foundation Adele Re Rebaudengo.

La cerimonia si è poi conclusa con una breve relazione tecnica di Gianmario Guidarelli – componente della Commissione Premio Torta e curatore assieme a Maura Manzelle della pubblicazione realizzata per questa edizione del Premio – sui principali interventi di restauro realizzati all’interno della Basilica di San Marco negli ultimi anni.

La Commissione Premio “Pietro Torta” 2021 era composta da: Paola Marini (Presidente), Gianmario Guidarelli, Maura Manzelle e Mauro Marzo per l’Ateneo Veneto; Mariano Carraro e Roberto Scibilia per l’Ordine degli Ingegneri della Città Metropolitana di Venezia; Sandro Boato ed Erio Calvelli per il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.

Il Premio “Pietro Torta” per il restauro di Venezia è stato istituito nel 1974 dall’Ateneo Veneto nel ricordo dell’ingegner Pietro Torta, appassionato cultore dell’opera di restauro del patrimonio edilizio della città di Venezia, per molti anni Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Venezia. Dal 1997 il Premio viene assegnato con cadenza biennale, con il contributo e la partecipazione dell’Ordine e del Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.

Altri articoli

Storia dell’Oreficeria 2015 – Giornata di studio a San Teaodoro

56° BIENNALE D’ARTE – PADIGLIONE DI SAN MARINO

IL DITTICO PER SCAPIN E GUZZONATO DI TIZIANA AGOSTINI

“ASPETTANDO LA REGATA”: GIA’ ESAURITI I POSTI DELLA VISITA GUIDATA

CARNEVALE 2018 ALL’ATENEO – FAVOLE E ENIGMI NELLA CIVITAS LUDENS

MARCELLO FOIS e ‘MEMORO’ “Giallo e nero” con “Incroci di civiltà”

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER