NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

martedì 17 Maggio 18:00

Sala Lettura

Programma accademico

Sparire

Presentazione del volume
Sparire
di Tiziana Plebani (Padova, Linea Edizioni 2020)

La scrittrice Anna Toscano e la psicoterapeuta Anna Poma conversano con l’autrice

Il romanzo di Tiziana Plebani parla di un mondo che ci sta accanto ma di cui a fatica ci accorgiamo, è uno sguardo rivolto a chi si perde, smarrisce il senso della propria vita, non la riconosce più (e vi sono momenti in cui può succedere a tutti) sino a divenire uno di quei paria che trovano rifugio sotto i portici delle nostre città.
Protagonisti sono un uomo di mezza età e dal passato sconosciuto, e una giovane modella ossessionata dal suo corpo perfetto tanto da non riconoscerlo più e da desiderare di dimenticarlo. Nella manciata di giorni in cui si svolge la vicenda, i due si sfioreranno lungo le strade che percorrono, avranno degli incontri decisivi per le loro scelte future, mentre la città in cui sono approdati si troverà a interrogarsi su un delitto che ha distrutto un equilibrio apparente. Quella che esce dalle pagine del libro è una città diversa, che ha abitanti di seconda classe, che non hanno cittadinanza. Con una precisa scelta narrativa Tiziana Plebani utilizza registri diversi per ciascuno dei suoi protagonisti, li segue lungo la vertigine dell’abbandono di ogni cosa, dialoga con la giustizia umana, e con la sua insufficienza nel sanare le ferite della vita e incrocia lo sguardo degli altri. Con un filo di speranza.

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER