NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

VENETO CHE CRESCE

Martedì 16 dicembre 2014 (Aula Magna, ore 18.00) inizia un nuovo ciclo di incontri ideato da Ateneo Veneto per far conoscere al pubblico quelle realtà imprenditoriali vincenti al di là della crisi. 
Un nome storico del Made in Italy come Luigino Rossi e Riccardo Donadon, il patron di H-Farm, assieme al giornalista della Rai Beppe Gioia sono i protagonisti del primo incontro del ciclo denominato “VENETO CHE CRESCE”, incontri tra imprenditori e pubblico in un contesto in continua mutazione.

 

Il progetto “Veneto che cresce” nasce dalla volontà dell’Ateneo Veneto di presentare al vasto pubblico quelle realtà imprenditoriali del Veneto e del Nordest che, nonostante la contingenze economiche attuali, stanno andando bene, hanno bilanci in attivo, un trend di crescita costante, producono ricchezza e posti di lavoro.

Si tratta di un ciclo pluriennale di incontri organizzati in collaborazione con Ordine dei Giornalisti del Veneto, Camera di Commercio di Venezia, Unioncamere del Veneto e Confindustria Veneto per raccontare la storia di aziende che “ce l’hanno fatta”, investendo in ricerca, ampliando i mercati di distribuzione, acquisendo nuovi marchi, internazionalizzando o sviluppando delle inedite reti di impresa.
Dall’economia della nostra regione giungono notizie spesso contrastanti, per non dire divergenti: da una parte una serie di indicatori economici ci confermano una situazione di stallo, dall’altra parte alcuni episodi individuali prefigurano scenari di tutt’altro tipo. Qui sembrano dominare grandi capacità di innovazione tecnologica e di espansione commerciale: se da un lato c’è chi arretra, dall’altro c’è anche chi riesce a reggere il confronto con un mercato internazionale conquistando quote crescenti di mercato, specialmente sul fronte dell’esportazioni.
Al pubblico saranno proposte vicende riprese da un “Veneto che cresce”: da chi, in altre parole, non si è rassegnato alla condizione di crisi ma al contrario ha dimostrato grande vitalità e vivacità di iniziativa.
Mettendo a confronto imprenditori di successo invitati a “raccontarsi” da un giornalista, sarà l’occasione per ascoltare la loro vicenda con particolare riferimento a due aspetti: l’innovazione tecnologica in rapporto al settore produttivo di propria pertinenza;  le relazioni con il mondo della cultura, non solo riguardo ad aspetti legati al mecenatismo e alle sponsorizzazioni ma anche a proprie iniziative e progetti in merito ai quali l’arte e la cultura abbiano avuto un ruolo determinante.

Altri articoli

STORIA DELL’ARTE – MERCOLEDI’ 2 DICEMBRE INIZIO ORE 16.00

Una giornata con Emilio Isgrò tra arte, cultura e terza pagina

Ripensando Paolo Sarpi, il 27 ottobre

VENEZIA OTTOCENTO: si avvia la seconda parte del Corso di Storia dell’Arte

Antonella Magaraggia eletta Presidente dell’Ateneo Veneto per il quadriennio 2022-2025

L’ITALIA FATTA IN CASA Andrea Ichino all’Ateneo Veneto

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER