NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

Corso di Storia Veneta 2020 dedicato a Venezia e all’acqua

Venezia e le sue lagune: un dialogo secolare: è questo il tema del Corso di Storia Veneta 2020 che è iniziato mercoledì 15 gennaio 2020 con la lezione introduttiva del direttore del Corso Alfredo Viggiano.
Venezia e le sue lagune, Venezia e il mare: fin dalle origini tra la città e l’elemento che la circonda si è creato un rapporto complesso e ambivalente. Le acque sono state di volta in volta elemento fondamentale per la gestione di un’economia di scala ridotta; base per una politica espansiva; ragione per la fondazione del “mito”.
Ma le acque sono state anche elemento minaccioso, che, qualora non gestito a dovere, poteva mettere a repentaglio la salubrità della città e perfino, come abbiamo visto anche in tempi recentissimi, la sua sopravvivenza. 
Il corso di Storia Veneta del 2020 intende occuparsi di alcuni elementi di queste secolari tensioni, soffermandosi sulle forme iconografiche – mappe, disegni – di rappresentazione della laguna; sulla storia delle magistrature dedicate al suo controllo; sul rapporto fra la laguna e i principali fiumi che sfociano in essa; sulla formazione, di lunghissimo periodo, di un ceto di ingegneri e periti.
La lezione conclusiva – mercoledì 12 febbraio – sarà invece dedicata ad un dibattito pubblico incentrato sul rapporto fra la riflessione storica e le drammatiche esperienze dei nostri giorni. Alla tavola rotonda, coordinata da Paola Marini, parteciperanno rappresentanti dei Comitati privati per la Salvaguardia di Venezia.

Altri articoli

PREMIO “MARINO GRIMANI” – Cerimonia sabato 20 aprile 2013

FREE FALLING Personale della pittrice americana Laurel Holloman

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA – LUNEDI’ 20.03 LA PRESENTAZIONE

ESSERE DONNA IN AFRICA In ricordo di Tiziano Terzani

Paolo Baratta – Prolusione al 207° Anno Accademico

Dizionario di greco moderno presentato da Franco Montanari

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER