Ateneo Veneto

Raccontateci di voi - L'invito del Presidente Scarante

Cari Soci e Amici dell’Ateneo Veneto, 
da parecchi giorni le sale della nostra sede in campo San Fantin sono vuote e silenziose. Un periodo di sospensione obbligata di ogni attività che non ha precedenti nella storia recente dell’istituzione e che non sappiamo ancora esattamente quanto a lungo durerà.
L’Ateneo è uno strumento al servizio della comunità dei cittadini: oggi deve svolgere questo ruolo mantenendo il silenzio, come richiestoci dal nostro Governo, come necessario e giusto per vincere la grande sfida postaci dal coronavirus.
Non dobbiamo aver timore dei negozi chiusi e delle calli vuote della nostra città, né del silenzio che regna oggi nella nostra Aula Magna priva dei tanti veneziani che così spesso e affettuosamente l’hanno riempita.
Presto finirà la quarantena della cultura e quella che chiamerei la quarantena della nostra socialità e torneremo tutti all’Ateneo con incontri ed eventi sempre più all’altezza delle vostre giuste aspettative. Magari riflettendo proprio sul significato profondo di quanto avvenuto, sulle sue cause e sulle sue conseguenze: insomma sul senso storico che riveste quella che appare essere la prima complessa sfida di questo secolo, il primo secolo globalizzato della storia dell’umanità.
Ma anche in assenza delle nostre attività pubbliche, qualcosa possiamo fare sin da ora, qualcosa che ci faccia sentire più vicini uno all’altro.
Scrivete e raccontate all’Ateneo le vostre testimonianze, le emozioni e le riflessioni su quanto sta avvenendo in queste ore, sia dentro che fuori di voi. 
Scriveteci al nostro indirizzo mail info@ateneoveneto.org : cercheremo di diffondere i vostri racconti, pubblicandoli nel sito www.ateneoveneto.org, nei nostri canali social e chissà, forse raccogliendoli in un numero ad hoc della nostra Rivista.

Un grande abbraccio a tutti voi tutti e arrivederci a presto all’Ateneo Veneto
Il Presidente
Gianpaolo Scarante

Guarda il vidomessaggio https://www.youtube.com/watch?v=WEPiZUpCvaA