NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

lunedì 14 Febbraio 17:30

Aula Magna

Programma accademico

La scoperta continua – Power and Prestige

Ateneo Veneto, Fondazione Giancarlo Ligabue

Conferenza
La scoperta continua
POWER & PRESTIGE. Simboli del comando in Oceania

Interventi di:
Inti Ligabue, Presidente Fondazione Giancarlo Ligabue
Alex Bernand, co-curatore della mostra

Incontro di presentazione e di approfondimento dell’esposizione in corso fino al 13 marzo 2022 a Palazzo Franchetti, a Venezia.

A pochi giorni dall’annuncio dei sorprendenti risultati di un test al radiocarbonio, che retrodata di due secoli un bastone del potere proveniente dalle isole Fiji esposto alla mostra “Power and Prestige. Simboli del comando in Oceania”, in corso a Venezia, Inti Ligabue racconta al pubblico dell’Ateneo Veneto i recenti studi, le singolari scoperte e le prossime ricerche che accompagnano questo evento unico.
La mostra “Power & Prestige” mette assieme 126 pezzi  (alcuni anche della collezione Ligabue) prestati da collezionisti e musei di mezzo mondo per illustrare funzioni, simbologia e storia dei bastoni del comando dell’Oceania, manufatti di straordinario valore simbolico ed artistico che arrivarono in Europa con le prime spedizioni marittime del XVIII e XIX secolo.
Dopo la permanenza a Venezia, l’esposizione sarà trasferita nella sede del Quai Branly di Parigi, museo di arte primitiva tra i più importanti al mondo, che è co-produttore dell’esposizione.

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER