Ateneo Veneto

PREMIO MARINO GRIMANI per il restauro artigiano

03-08-2017

Sempre attento alla realtà conservativa della città storica, l’Ateneo Veneto ha promosso nel 2012 – anno delle celebrazioni del suo Bicentenario – il Premio “Marino Grimani” per il restauro artigiano e la conservazione delle opere storico-artistiche.
Il premio è stato ideato per dare riconoscimento alle eccellenze nel settore del restauro, valorizzando quanti si prodigano quotidianamente per la conservazione del patrimonio artistico e culturale di Venezia: personalità nel campo dell’alto artigianato specialistico che rappresentano un “know how” essenziale per la sopravvivenza della produttività nella città. 
Per questo il Premio vuole essere anche volano per attirare sempre maggiore attenzione nei confronti di chi lavora per la conservazione di Venezia. 
Partner dell'iniziativa sono stati fin dalla prima edizione la famiglia Grimani e la Camera di Commercio di Venezia, dato che il premio si propone di salvaguardare attività artigianali fondamentali per la conservazione e la rivitalizzazione di Venezia, che spesso rischiano di sparire.
Il Premio, intitolato alla straordinaria figura di Marino Grimani che ha guidato per anni l’ente camerale veneziano, ha cadenza biennale e viene assegnato nel corso di una cerimonia pubblica che si tiene all’Ateneo Veneto.