NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

TINTORETTO RIVELATO – L’APPARIZIONE IN MOSTRA A PALAZZO DUCALE

 

UN TINTORETTO RIVELATO

“Apparizione della Vergine a San Girolamo” dell’Ateneo Veneto
in mostra a Palazzo Ducale per “TINTORETTO 500”

 

L’Ateneo Veneto è uno dei soggetti che hanno concorso alla realizzazione dell’imponente progetto espositivo “Tintoretto 500” che la Fondazione Musei Civici di Venezia ha sviluppato assieme alla National Gallery di Washington in occasione dei 500 anni dalla nascita del grande artista veneziano (1519 – 1594). 
Alla straordinaria monografica di Palazzo Ducale (7 settembre 2018 – 6 gennaio 2019) e alla successiva mostra che sarà allestita a Washington (10 marzo – 7 luglio 2019) sarà esposta infatti l’”Apparizione della Vergine a San Girolamo”, la pala che il pittore realizzo su commissione della Scuola di San Fantin intorno al 1582-1583 proprio per l’altare della Sala dell’Albergo Grande della confraternita. 
Un’opera che, dopo il restauro realizzato con il fondamentale supporto di Save Venice, si configura come una delle grandi rivelazioni del percorso espositivo e anche della nuova stagione di studi su Tintoretto. 
In occasione delle celebrazioni tintorettiane la pala dell’”Apparizione” è stata sottoposta ad un accurato intervento di restauro e manutenzione presso il laboratorio Mauve srl: un lavoro durato quattro mesi che è stato seguito da vicino dall’Ateneo Veneto, sotto la direzione della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Venezia e Laguna. 
La rimozione delle vernici ingiallite e dei ritocchi realizzati durante i restauri precedenti ha dato subito esiti sorprendenti: sotto le vecchie patine infatti si è rivelata una inaspettata varietà di colori, dagli azzurri smaglianti ai viola, con armonie e chiaroscusi che neanche gli esperti si aspettavano in un’opera così tarda del Maestro. 
La pala della “Apparizione della Vergine a San Girolamo” ritornerà all’Ateneo Veneto la prossima estate, dopo il lungo periodo di prestito espositivo, e potrà essere nuovamente ammirata in tutta la sua rinnovata bellezza. 

Altri articoli

INAUGURAZIONE 199° ANNO ACCADEMICOSabato 19 febbraio 2011

Quando c’erano i veneziani La Venezia di ieri per la città di oggi

ANNULLATO INCONTRO CON LORENZA CARLASSARE

LA STRUTTURA CONCETTUALE DEL SUONO Il Debussy di Jankèlèvitch

UN’ESTATE SOCIAL PER L’ATENEO VENETO

RIPRENDONO LE ATTIVITA’ – REGOLE ANTICOVID E GREEN PASS

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER