NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

CORSO DI STORIA DELL’OREFICERIA 2019

Corso di Storia dell’Oreficeria e Arti Decorative 2019 – XVII edizione
Le immagini della Madre di Dio

Il Corso di Storia dell’Oreficeria e Arti Decorative 2019, che prende avvio martedì 1 ottobre (Sala Tommaseo, ore 17.30) propone un percorso ricco e complesso nell’universo delle immagini della Madre di Dio: icone, simulacri ed effigi nello scambio tra Venezia, l’Oriente e l’Occidente, l’Asia, l’Europa cristiana romana e bizantina. Curato da Letizia Caselli, il corso si articola in quattro lezioni, al martedì, nel mese di ottobre.
L’obiettivo è quello di esplorare il ruolo dell’immagine mariana nel suo specifico contesto cultuale, individuale e collettivo, insieme ai processi di contaminazione, ricezione e imitazione. La lezione inaugurale presenterà in modo interdisciplinare le icone veneziane a tema mariano presenti a Venezia e in Laguna, riconducibili all’universo bizantino.  Collegata a questo stesso ambito si pone la successiva disamina delle icone bizantine a rilievo, le più’ emblematiche, superstiti di quell’enorme patrimonio artistico che purtroppo ha esigui confronti con le opere dell’antico impero bizantino e dunque di difficile attribuzione. La scoperta recente di un corpus di icone russe di collezione privata, in fase di studio e catalogazione, consentirà di anticipare un particolare sguardo su alcune sacre effigi “storiche” della Madre di Dio e su quelle domestiche per il culto e la devozione, appese nel cosiddetto “angolo bello” della casa. Infine, l’ultimo percorso, iconografico, concederà un ampio e originale spazio alla Vergine madre, donna e regina nelle opere create per il rito latino come nell’oreficeria sacra e nelle immagini di devozione della gioielleria veneziana.

Altri articoli

STORYTELLING – RACCONTI VENEZIANI

INCONTRO SULLO SPAZIALISMO – 30 marzo 2015

COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, SALUTE

INCONTRI PER LA CITTA’ Produrre arte/Produrre artisti

Claudio Ambrosini UR-MALO. DA MENEGHELLO.

VACANZE PASQUALI

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER