NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>
Giovanni e Paolo - Falcone e Borsellino

giovedì 01 Dicembre 17:30

Aula Magna

Programma accademico

TEATRO – In memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Ateneo Veneto, Associazione Nazionale Magistrati – Venezia

In occasione del trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio
Spettacolo teatrale
GIOVANNI e PAOLO – Aldilà di Falcone e Borsellino

di Alessandra Camassa
con Gaspare Balsamo, Dario Garofalo, Giusy Zaccagnini
scene Stefania Frasca
costumi Aurora Damanti
regia di Dario Garofolo

Saluto di Antonella Magaraggia, Presidente Ateneo Veneto
Marco Saran, Presidente ANM, Giunta esecutiva sezionale di Venezia
Interviene Alessandra Camassa, Presidente Tribunale di Marsala

Siamo nella Casa degli Uomini Eletti: qui si trovano tutti quelli che in vita si sono distinti per coraggio, onestà, dedizione al lavoro, ma che non sono stati uomini perfetti.
In questo luogo metafisico che tanto poco profuma di santità, due personaggi si incontrano dopo molto tempo. I toni appaiono subito quelli di un’amicizia interrotta, di un rapporto bruscamente spezzato. L’imbarazzo iniziale lascia gradualmente il posto al ricordo di un senso della vita condiviso. Le differenze tra i due rimarranno le medesime, senza conciliazione possibile; questo eccezionale incontro ne definirà però, con rinnovata franchezza, confini e motivi.
Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i due protagonisti della pièce, sono trattati al di qua di ogni tentazione agiografica o mitizzante. Attraverso le “voci di dentro” di Giovanni e Paolo, il teatro si offre nella sua straordinaria funzione di luogo privilegiato in cui è possibile, seppure per una manciata di minuti, vedere contemporaneamente la maschera e il volto, quello che si conosce insieme a quello che si può solo immaginare, ciò che è insieme a ciò che non è più.

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER