NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>
Tribunale Verona archivio Fadda-Arena

venerdì 25 Novembre 17:00

Aula Magna

Programma accademico

DonnAteneo – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

In collaborazione con Comitato pari Opportunità presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Venezia, Società Italiana delle Storiche

Incontro
Processo per stupro: la violenza contro le donne nelle aule di giustizia e nei media

Relazione di Nadia Maria Filippini autrice del libro
“Mai più sole” contro la violenza
sessuale. Una pagina storica del femminismo degli anni Settanta (Viella 2022)

Proiezione di documenti e immagini inediti dell’epoca
L’attrice Alessandra Prato legge testi del tempo

Intervengono la storica Laura Schettini, la giornalista Monica Andolfatto e l’avvocata Chiara Santi che discutono, sotto vari aspetti, della questione della violenza sulle donne nell’attualità

Coordina Antonella Magaraggia, Presidente dell’Ateneo Veneto.

L’Ateneo Veneto vuole celebrare la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne” ricordando una vicenda che ha segnato uno snodo cruciale nella lotta intrapresa dal femminismo degli anni settanta. In un processo per stupro, nel 1976, a Verona, il movimento, d’intesa con la parte civile, chiese il dibattimento a porte aperte, trasformando il processo in un’azione politica contro la parzialità dei Tribunali, la vittimizzazione secondaria e la cultura solidale con lo stupro.
L’ impatto mediatico della vicenda, seguita per la prima volta in diretta dai mass media e dalla Rai, e il valore emblematico assunto portarono il tema della violenza al centro del dibattito politico.

L’evento è accreditato per la formazione continua degli Avvocati e dei Giornalisti

(Foto Fadda – per gentile concessione del giornale “L’Arena”)

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER