NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

giovedì 11 Novembre 17:30

Aula Magna

Programma accademico

Due dantisti dell’Ottocento: Luigi de Giorgi e Antonio Maschio 

Ateneo Veneto, Associazione Teatro alla Moda
Celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante

Conferenza spettacolo
Due dantisti dell’Ottocento: Luigi de Giorgi e Antonio Maschio 
di Enrico Ricciardi
Attori: Giorgio Bertan, Roberto Milani, Barbara Poli

Nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, tra le molte iniziative a riguardo, l’Associazione Teatro alla Moda ha voluto ricordare anche due singolarissimi dantisti veneziani dell’Ottocento, le cui personalità vengono messe in evidenza in questa azione scenica in un animato confronto dialettico.
Antonio Maschio nacque a Murano nel 1825. Di professione faceva il gondoliere e i suoi studi erano stati limitati al solo imparare a leggere e scrivere. Venuto casualmente in possesso di alcuni canti della Divina Commedia fu preso da una passione così forte da impararla a memoria, scrivere libri di commenti e fare conferenze in tutta Italia. Dopo la morte, avvenuta nel 1898, fece seguito un totale oblio. Solo in tempi recenti qualche volta è stato ricordato tra le tante “Curiosità veneziane” del passato. A suo nome è intestata una Fondamenta a Murano.
Luigi de Giorgi (nella foto) nacque a Venezia nel 1855 da famiglia benestante. Dopo gli studi classici si trasferì giovanissimo con la famiglia a Parma diventando un personaggio di spicco nell’ambito letterario e politico in città. Per 50 anni si dedicò alla traduzione della Divina Commedia nel dialetto veneziano, che venne poi pubblicata nel 1929 e che è rimasta, assieme al suo nome, sconosciuta fino ai nostri giorni in cui è stata ristampata grazie a Montura editing e presentata sempre all’Ateneo Veneto lo scorso 18 ottobre.

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER