NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

mercoledì 21 Gennaio 18:30

Aula Magna

Programma accademico

Corso di Storia Veneta

Lezione iniziale del Corso di Storia Veneta
coordinato da Giuseppe Del Torre
I progetti per Venezia
Tommaso Mocenigo e Francesco Foscari: due progetti per Venezia d’inizio ’400
Relatore: Michael Knapton
Prende avvio il nuovo Corso di Storia Veneta che, come consuetudine, si inserisce nel tema dell’anno dell’Ateneo Veneto ed ha come titolo I progetti per Venezia.L’idea è quella di tracciare un quadro di lunghissimo periodo dal quale emergano alcuni punti nodali attorno ai quali si sono sviluppate idee di riforma e di sviluppo urbanistico, politico e ambientale nella storia della città. Una tematica farà da fil rouge dell’intero corso, coordinato da Giuseppe Del Torre: il dilemma di puntare verso il mare o verso la terraferma.
La prima lezione si basa appunto sui due diversi progetti per Venezia che elaborarono ad inizio ‘400 i dogi Tommaso Mocenigo (1414-1423) e Francesco Foscari (1423-1457).Si trattò di uno scontro ideologico tra due visioni diverse del destino della Repubblica di Venezia, di due opzioni antitetiche nel pensare il suo futuro? La politica di espansione verso la terraferma significava davvero subordinare o sacrificare interessi commerciali e strategici su scala mediterranea?Lo scopo della lezione è di evidenziare come questa interpretazione sia troppo schematica e semplificatoria, ridimensionando anche la valenza di un termine impegnativo come progetto.

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER