NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

martedì 11 Marzo 18:30

Sala Tommaseo

Programma accademico

Corso di Storia dell’Oreficeria

Corso di Storia dell’Oreficeria
Oreficerie e argenti della Scuola Dalmata
Relatori: Letizia Caselli, un rappresentante della Comunità Dalmata

La comunità dalmata di Venezia ottenne l’autorizzazione a costituire la propria confraternita con la scuola, in virtù del decreto del Consiglio dei Dieci del 19 maggio 1451. Oltre ai teleri realizzati da Vittore Carpaccio tra il 1502 e il 1507, che costituiscono il nucleo artistico più celebre, vi è una piccola ma importantissima collezione di arredi sacri, tra cui la magnifica croce trecentesca dei Santi Giorgio e Trifone in cristallo di rocca.
Letizia Caselli, curatrice del corso di Storia dell’oreficeria dell’Ateneo Veneto, è studiosa di oreficeria veneziana e direttore della rivista Patrimonio di oreficeria adriatica.

 

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER