NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

giovedì 15 Marzo 18:30

Aula Magna

Programma accademico

Ateneo Veneto, Centro Candiani di Mestre

Ateneo Veneto, Centro Candiani di Mestre, Coordinamento Cittadino per il giorno della Memoria
Memorie e amnesie del colonialismo italiano in Africa
Relatore: Gianni Dore

Il 27 gennaio è diventato così il fulcro di una serie di attività che si sviluppano per tutto l’anno e che il Candiani onora nel 2007 con una mostra e una riflessione sul colonialismo. A prima vista il rapporto tra gli scopi della legge della Memoria e il colonialismo può non sembrare ovvio. La miglior spiegazione, paradossalmente ci viene da Mussolini stesso, che nell’emanare le Leggi Razziali nel 1938, faceva scrivere in prima pagina del Popolo d’Italia, il giornale da lui fondato: “Il razzismo italiano data dall’anno 1919 ed è base fondamentale dello stato fascista. Assoluta continuità della concezione mussoliniana”. La tesi ampiamente diffusa secondo cui senza le Leggi Razziali come disgraziato favore a Hitler, saremmo tutti qui a celebrare le bonifiche e la puntualità dei treni, costituisce la spina dorsale di un più ampio “mito del bravo italiano” che preferisce dimenticare l’impresa coloniale e l’uso dei gas contro le popolazioni africane e ignora l’antica genealogia del pensiero razzista italiano.

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER