NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>
Proteste donne iraniane

mercoledì 08 Marzo 2023 - 17:00

Aula Magna

Programma accademico

DonnAteneo – I diritti violati delle donne

Ateneo Veneto – DonnAteneo, Comune di Venezia – MarzoDonna

I diritti violati delle donne: la realtà afghana, iraniana e kurda

Introduce e coordina Antonella Magaraggia, Presidente Ateneo Veneto
Saluto di Renata Mannise, portavoce Commissione Elette Municipalità Venezia Murano Burano

Relazioni di: Kamin Mohammadi Main, scrittrice, intellettuale e giornalista iraniana e kurda, con Gianni Dubbini Venier
Marco Niada,
giornalista, presidente Comitato Arghosha Faraway Schools

Letture della poetessa iraniana Maryam Amir Farshi

Proiezione in anteprima assoluta del documentario
“Donna vita e libertà”. Da Venezia la voce delle donne iraniane e kurde sulle rivolte scoppiate in Iran dopo la morte di Mahsa Jina Amini  (45′, 2023)
di Giovanna Pastega
Riprese e montaggio Andrea Basso; assistenza tecnica Francesca Pezzo

L’Ateneo Veneto dedica quest’anno la giornata dell’8 marzo ad una riflessione sui diritti violati delle donne in Iran e in Afghanistan, paesi in cui i regimi islamici adottano nei loro confronti una violenta politica repressiva e di privazione della libertà.
L’appuntamento, che rientra nel programma del MarzoDonna del Comune di Venezia, darà l’opportunità di ascoltare la testimonianza di Kamin Mohammadi, scrittrice, intellettuale e giornalista iraniana e kurda, fuggita con la famiglia dall’Iran durante la rivoluzione di Khomeini del 1979. Su quell’esperienza ha scritto The Cypress Three, pubblicato anche in italiano da Piemme e riedito da Pickwick. Altra testimonianza verrà dal giornalista Marco Niada, già corrispondente de Il Sole 24 Ore a Londra, presidente del Comitato Arghosha Faraway Schools, una charity che finanzia progetti di educazione in Afghanistan. Dal 2005 a oggi Arghosha ha finanziato la costruzione di 15 scuole (per oltre 5000 alunni, di cui 3500 femmine), la riqualificazione di 300 insegnanti, 20 borse di studio universitarie femminili e l’alfabetizzazione di 500 donne nella province di Bamiyan e Daikundi.
Concluderà l’incontro la proiezione in anteprima assoluta del documentario “Donna Vita Libertà” ideato e diretto dalla giornalista e scrittrice Giovanna Pastega con le riprese e il montaggio di Andrea Basso e l’assistenza tecnica di Francesca Pezzo.
Da Venezia la voce di tre donne iraniane e kurde contro la violenza, il loro racconto delle proteste scoppiate in Iran dopo la morte di Mahsa Jina Amini, il loro timore per le ritorsioni verso la famiglia e gli amici, il loro desiderio di libertà, di parità e di una società più giusta.
Tre voci diverse, ma un unico grido di libertà per tutte le donne: una “figlia dell’Iran”, rimasta anonima per timore di ritorsioni sulla sua famiglia; una giovane e appassionata studentessa kurda-iraniana, Snour Nishat, arrivata in Italia da soli sei mesi e già molto attiva in sostegno della protesta: ed infine una donna kurda-irachena, Gulala Salih, attivista per i diritti dei bambini e delle donne e presidente della Associazione Udik (Unione Donne Italo Kurde).

Ingresso libero fino a esaurimento posti. La prenotazione non è richiesta. 

Proteste donne iraniane

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER

ATENEO VENETO ONLUS

Sede legale
Campo San Fantin, 1897
30124 Venezia

info@ateneoveneto.org
TEL: 041 5224459

C.F. 80010450270
P.IVA 03885730279

Coordinate bancarie
Intesa Sanpaolo - Agenzia Venezia

IBAN
IT36J0306909606100000010138

BIC
BCITITMM

CODICE UNIVOCO
KRRH6B9

Segreteria:
Calle Minelli 1892
30124 Venezia

Orario segreteria:
da lunedì a giovedì
9:30/12:30 - 13:30/16:00

Biblioteca:
Calle della Verona 1897/b
30124 Venezia

Orario Biblioteca:
lunedì e venerdì: 9:45/14:00
mercoledì: 9:45/15:15

Su prenotazione inviando una mail a biblioteca@ateneoveneto.org oppure telefonando al numero
041 5224459

© 2024 Ateneo Veneto | Informativa Privacy | SM Servicematica