Ateneo Veneto

PREMIO ACHILLE E LAURA GORLATO sulla storia delle Venezie e l’Istria

19-05-2017
NESSUN VINCITORE PER L’EDIZIONE 2016

La Commissione del Premio”Achile e Laura Gorlato” ha comunicato che quest’anno nessun lavoro ha pienamente centrato il tema e gli argomenti definiti dal bando del premio.
Pertanto si è ritenuto di non assegnare il premio Gorlato 2016, ma di procedere egualmente ad assegnare la menzione d’onore.

La decisione è stata resa nota pubblicamente mercoledì 18 gennaio 2017, dal Presidente della Commissione scientifica Michele Gottardi, in occasione dell’apertura del Corso di Storia Veneta 2017.

Resta accantonato dunque per l’edizione 2016 l’assegno di € 3.000 destinato al miglior lavoro inedito su argomenti di storia istituzionale, artistica e culturale, di antropologia e di geografia economica e umana, secondo il bando di concorso.

La menzione d’onore va invece a FILIPPO PIAZZA, 33 anni, di Brescia, dottore di ricerca in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Udine, per lo studio La quadratura tra Brescia e Venezia nel XVI secolo: il caso dei fratelli Rosa, offrendogli la possibilità di pubblicare un articolo, estratto dallo studio, sulla rivista “Ateneo Veneto”, ritenendolo un lavoro innovativo nel suo genere.

La Commissione del Premio Gorlato 2016 era composta da Michele Gottardi, Filippo Maria Paladini, Dorit Raines, Maria Luisa Semi, Camillo Tonini, Alfredo Viggiano e Marina Niero.

Il Premio “Achille e Laura Gorlato” è stato istituito dall’Ateneo Veneto nel 2012 con cadenza annuale, secondo il legato testamentario della professoressa Laura Gorlato, Socio Residente dell’istituto. Per sua volontà, il premio doveva essere dedicato al padre Achille Gorlato, storico ed etnografo istriano, anch’egli Socio dell’istituto: per ricordare la generosità della figlia e la sua passione per la geografica, l’Ateneo Veneto ha deciso di intitolarlo ad entrambi.

Il nuovo bando del Premio “Achille e Laura Gorlato” per l’anno 2017 verrà pubblicato nel prossimo mese di aprile.