Ateneo Veneto

LIDIA VIVOLI - LA VIOLENZA VISTA DA UNA TESTIMONE

Nell’ambito di Novembre Donna del Comune di Venezia, giovedì 30 novembre 2017 (Sala Tommaseo, ore 17.00) Zonta Club ha invitato all’Ateneo Veneto una testimone diretta della violenza sulle donne.
Lidia Vivoli, ex hostess siciliana, ha accettato di incontrare il pubblico e di raccontare la sua storia perché sono passati cinque anni da quella notte di giugno in cui il suo compagno l’ha picchiata fin quasi ad ucciderla.
Ora l’uomo ha scontato la pena e uscirà dal carcere, e lei si sente condannata a vivere nella paura che lui si voglia vendicare.
Lidia si chiede se lo Stato saprà proteggerla e se potrà ricominciare a vivere. Così ha deciso di aprire una petizione on line su charge.org per chiedere al Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali di inserire le donne vittime di violenza tra le categorie protette in modo che possano ricostruirsi una vita e possano trovare un lavoro.
In aiuto di Lidia Vivoli, contro ogni forma di violenza sulle donne, Zonta Club di Venezia in collaborazione con F.I.D.A.P.A. ha organizzato questa tavola rotonda a cui intervengono, oltre alla testimone, altre donne che per professione conoscono bene queste situazioni: l’avvocato Sabrina Felicioni, Daniela Rossi, esperta in comunicazione e la psicologa e psicoterapeuta Carmen Muraro.
Coordina Mariantonietta Gusman Rizzi, Presidente Zonta Club Venezia