Ateneo Veneto

Il colore dell'inferno - Curi e Palombarini all'Ateneo

UMBERTO CURI E GIOVANNI PALOMBARINI VENERDì 8 NOVEMBRE ALL'ATENEO
Un filosofo e un magistrato si interrogano sullo spinoso tema della pena, tra vendetta e giustizia.
Venerdì 8 novembre  2019 Umberto Curi e Giovanni Palombarini saranno all'Ateneo Veneto (Sala Tommaseo, ore 17.30) per discuterne assieme.
Perché uno Stato deve punire? E quale tipo e gradazione di pena è lecito che infligga ai cittadini colpevoli?
Professore emerito di Storia della filosofia, Umberto Curi ha affrontato nel suo nuovo libro  "Il colore dell'inferno" (Torino, Bollati Boringhieri Editore 2019). un lungo viaggio dalla grecità dei filosofi e dei tragici fino a Nietzsche e al pensiero contemporaneo, per testare la resistenza, e la fragilità, del principio di giusta «retribuzione» del reato attraverso un castigo adeguato. 
Di fronte a lui, per discutere della contrapposizione tra giustizia e vendetta, civiltà e barbarie, ci sarà Giovanni Palombarini, già Procuratore generale aggiunto presso la Suprema Corte di Cassazione, che fu giudice istruttore a Padova negli "anni di piombo".
Tra la giustizia "riabilitativa" e quella "retributiva", esiste oggi una terza via a cui Curi rivolge la sua attenzione, ed è quella della giustizia  "riparativa", che coinvolge volontariamente il colpevole, la vittima e la comunità nella ricerca di soluzioni che promuovano la riparazione del danno, la riconciliazione tra le parti ed il rafforzamento del senso di sicurezza.
Saluto di Gianpaolo Scarante.
Ingresso libero.