Ateneo Veneto

Costantino Reyer e Pietro Gallo. La storia degli sport moderni veneziani all'Ateneo

Per i veneziani Reyer è sinonimo di basket lagunare, ma quanti conoscono la storia di Costantino Reyer e di Pietro Gallo, i “dioscuri” che a metà Ottocento portarono a Venezia la pratica e la passione per la ginnastica e per lo sport?
Finora non esisteva uno studio approfondito dello sviluppo di queste attività fisiche nella città lagunare ma a riempire questa lacuna ci hanno pensato lo storico Giorgio Crovato e il giornalista e fotografo Alessandro Rizzardini, attraverso un’accurata ricerca supportata da immagini e documenti inediti.
Ne è nato il libro Costantino Reyer e Pietro Gallo. Le origini degli sport moderni a Venezia che si presenta lunedì 30 Gennaio 2017 alle ore 17.30 nell'Aula Magna dell’Ateneo Veneto: un libro che ripercorre quasi un secolo di storia tra Otto e Novecento, dal particolare punto di vista dell’attività fisica che fu alle origini degli sport moderni a Venezia. Per la valorizzazione di questi sport le figure di Reyer e Gallo furono fondamentali. Dei due ginnasiarchi è rimasto non solo il ricordo, magari sfumato, ma anche una traccia viva e presente del loro operato: sono considerati tra i padri fondatori della ginnastica in Italia, precursori dell’educazione fisica e di tanti sport oggi praticati.

Gli autori conversano con lo storico Lucio Sponza