Ateneo Veneto

Evento

La società veneziana(se...

Aula Magna
Programma accademico

20
Feb 2008
Mercoledì
18:30

Corso di Storia Veneta

La società veneziana(secoli XIV-XX): forme di potere, rappresentanza politica, mobilità

Crisi e dissoluzione di un gruppo dirigente: il patriziato alla fine dell’Antico regime

Relatore: Renzo Derosas

Nella Repubblica di Venezia tutte le magistrature, cariche o funzioni politico-istituzionali erano riservate ai membri del Maggior Consiglio. Il corretto funzionamento dello stato richiedeva dunque che vi fossero patrizi in numero sufficiente, dotati delle necessarie competenze, provvisti di risorse finanziarie che potevano essere anche ingenti, e disposti a impegnarsi nella vita politica e amministrativa nei più diversi livelli. Tali condizioni – demografiche, economiche, culturali – vennero rapidamente meno nel corso del ‘700, lasciando intendere che la Repubblica sarebbe stata destinata a una rapida implosione anche se non fosse stata liquidata dalle armate napoleoniche. Venezia aveva perso la sua classe dirigente, e la drammatica dissoluzione dal punto di vista economico-sociale del patriziato dopo il 1797 non fece che sancire un processo iniziato diversi decenni prima.