Ateneo Veneto

Evento

Corso di Letteratura Veneta...

Sala Tommaseo
Programma accademico

21
Ott 2008
Martedì
19:30
Corso di Letteratura Veneta
Testi e contesti urbani da Andrea Palladio a Tiziano Scarpa
Lezione di apertura del Corso, coordinato da Tiziana Agostini
Le Venezie di Ippolito Nievo
Relatore: Cesare De Michelis
 
Le città sono il luogo delle narrazioni e allo stesso tempo sono le narrazioni che determinano le città: lungo questo rapporto si muove il nuovo corso di letteratura veneta dell’Ateneo Veneto, incentrato sull’ambiente urbano, realtà umana e architettonica che ha generato pagine letterarie di descrizioni, emozioni, ossessioni, deliri e utopie.
Nella lezione iniziale, Cesare De Michelis parla dei tre testi fondamentali in cui Ippolito Nievo si occupa di Venezia: Angelo di bontà, Le confessioni di un italiano, e il saggio Venezia e la libertà d’Italia. Il tono degli interventi dello scrittore è di volta in volta molto diverso, perché muove da prospettive assai distanti, ma il senso è invece assolutamente coerente. La gloriosa tradizione repubblicana della Serenissima, secondo Nievo, troverà il suo vero compimento nell’Italia unita.