Ateneo Veneto

Evento

Ateneo Veneto e Meic Gruppo di...

Sala Tommaseo
Programma accademico

29
Feb 2008
Venerdì
19:00

Ateneo Veneto e Meic Gruppo di Venezia

Teologia, spiritualità e cultura nella Divina Commedia

La teologia dell’Amore nella Comoedia dantesca

Relatore: Massimo Mazzuco



Per conoscere veramente ciò che Dante si proponeva nello scrivere il suo poema bisogna entrare nel mondo dell’uomo dell’alto medioevo, comprenderne la cultura, le conoscenze scientifiche e teologiche. In tal modo si evidenzierà che il fine, per Dante, nello scrivere la Divina Commedia non è prettamente letterario. Il suo vuole essere un poema didattico, che mostri agli uomini la via per raggiungere la libertà partendo dalla condizione di schiavitù in cui si trovano. E’ la traduzione poetica di un travaglio spirituale che lo stesso Dante ha vissuto.

In particolare il tema dell’Amore; coniugato in tutti i suoi aspetti (amore-passione, amor filiale, amore come relazione e conoscenza fino all’amore come realizzazione e come traguardo spirituale) si presta a mostrare questo cammino di liberazione.

In questa lezione il professor Massimo Mazzuco si occupa della teologia dell’Amore nella Comoedia dantesca: Amore come passione (Inf. V, 103); Amore come relazione e conoscenza (Pg XVII, 91-2); Amore come traguardo e realizzazione (Pd XXX, 100-2)